Biography  englishitaliano

…imparentati con tutto ciò che esiste, convincendosi, frequentando il futuro nella vita di ogni giorno, non si può non incorrere alla fine come in una eresia,
in una incredibile semplicità.
Majakovskij

Andrea Poletto nasce a Vicenza il 30 marzo del 1973.
Appena riesce a tenere in mano un pennarello inizia a disegnare e come tutti i bimbi disegna svincolato da qualsivoglia condizionamento artistico
disegna per emozioni e colori
e dà luce alla sua miglior produzione.
Poi
vorrebbe smettere
ma a 9 anni, grazie alle riviste di suo zio, conosce Andrea Pazienza
suo primo grande ispiratore
la sua arte si corrompe
ma è troppo tardi
è già diventata così necessaria.
E così, continua, sempre alla ricerca di nuove immagini salvifiche.

.

.

Esposizioni partecipazioni collaborazioni

Ha esposto con alcune personali in vari locali del vicentino: dalla Zanza, dove al primo piano si gioca in scatola ed al terzo si fa teatro, fino ad arrivare al Bozombo, dove la calca ballava electro-hardcore, ballava perchè una retata se lo portò via.

Ha esposto con una personale nel locale/galleria espositiva La Cueva a Milano.

Ha illustrato il libro Il Grande Tritacarne di Lukha Kremo Baroncinij.

Ha pubblicato delle illustrazioni per la rivista Zero 2 che sono state esposte alla Triennale di Milano.

Ha partecipato, con videoproiezioni, alla collettiva Where is 107? a Milano.

Nei 2008 ha esposto con la personale De Morte Vitaque nella galleria PrimoPiano a Vicenza.

Nel 2008 ha esposto con la personale Vuoti nel bar Lioy 10 a Vicenza.

Nel 2009 ha pubblicato l’agenda illustrata Il matrimonio di Jacopo.

Ha partecipato al concorso nazionale Clean Art 2009 (7-28 Giugno 2009) nella Galleria PrimoPiano a Vicenza arrivando 2° secondo la giuria del pubblico.

Ha collaborato con la rivista Ruggine.

Nel 2010 ha esposto con la personale Identità nel bar Lioy a Vicenza.

Nel 2011 ha esposto con la personale NegAttivo nella galleria Di_segnolibero a Vicenza.

Nel 2012 ha esposto con la personale The Moleskine Art Explosion nel Bar Lioy a Vicenza.

Nel 2012 ha esposto nella collettiva Questa non è arte – La fine del mondo nell’osteria S’ciavinaro a Volpino di Zimella.

Nel 2012 ha coillustrato la fanzine La fine

Nel 2012 ha coillustrato il libro Sessualmente alieni

Nel 2013 ha coillustrato il libro Orgasmi annodati

Un caloroso ringraziamento a Sheerja per la traduzione in inglese.